appianoandrea@gmail.com

ECOMUSEI, APPROVATA LA NUOVA LEGGE

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin
image_pdfimage_print

Il Consiglio regionale ha approvato la nuova legge sugli Ecomusei del Piemonte. L’obiettivo è quello di rafforzare la natura interdisciplinare degli enti ecomuseali e sostenere un modello attento a conservare e valorizzare il patrimonio culturale e umano di territori omogenei attraverso la partecipazione delle comunità locali.

Per il triennio 2018-2020 la legge sarà finanziata con quasi 1,3 milioni di euro (255 nel 2018, 510 nel 2019 e altrettanti nel 2020).

Il Piemonte è stata la prima regione italiana a dotarsi nel ’95 di una  legge in materia che prevedeva l’istituzione degli Ecomusei e che fu di riferimento per tutte le altre regioni che successivamente legiferarono. Nell’arco di un’esperienza ventennale, in Piemonte sono stati istituiti 25 ecomusei, il 27 per cento del totale italiano. In attesa di una legge nazionale, questa nuova legge, i cui contenuti sono stati condivisi con la Rete degli Ecomusei e su cui è stata fatta una consultazione pubblica, si propone di dettare una nuova disciplina in sostituzione della normativa vigente, per rispondere alle nuove dinamiche sorte a livello nazionale e internazionale.


Le slide di sintesi della nuova legge