appianoandrea@gmail.com

Reparto TBC: Si chiariscano ulteriormente le modalità e le tempistiche dei lavori per la riapertura del reparto.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedin
image_pdfimage_print

A.O.U San Luigi, reparto infettivologico per la cura della tubercolosi

L’interrogazione di Appiano

Un’ulteriore interrogazione che si è resa necessaria per le ambiguità che si sono sollevate proprio nella struttura « al DEA dell’ospedale San Luigi è giunta l’indicazione di ricoverare altri pazienti nelle camere del reparto in questione, senza che le camere stesse siano state ancora sanificate e adeguate. Ciò avviene in difformità con l’indicazione dello stesso Assessorato alla Sanità per cui la dimissione di tutti i pazienti dal reparto è la condizione necessaria per adeguarne i localie oltre a questo, aggiunge il Consigliere Regionale Andrea Appiano – risulterebbe, inoltre, che all’interno dello stesso Ospedale San Luigi si stia considerando un uso alternativo delle camere di isolamento per la TBC».

L’assessore alla Sanità Antonio Saitta conferma la permanenza del servizio « ho riconfermato quanto detto in precedenza, invitando a sgomberare il campo da qualsiasi altra congettura prova di fondamento. Ho di nuovo interpellato il Direttore Generale : il compito della Regione e’ quello di impartire indicazioni precise ai Direttori Generali e di chiedere conto del loro operato. Ciò che avviene all’interno di una struttura ospedaliera nei rapporti tra vertici e personale non dovrebbe interessare il livello politico e programmatorio».

Dalla Direzione Generale del Polo Ospedaliero la questione è stata così definita la questione «vista la necessità di investire risorse per effettuare nel minor tempo possibile lavori di adeguamento per l’impianto di areazione, non più utilizzabile, al fine di ripristinare posti letto d’isolamento per pazienti affetti da TBC, si sono formulate proposte per l’individuazione dell’area più consona all’interno della Pneumologia, entro il mese di Gennaio. La Direzione conferma l’impegno ad un ripristino dei posti letto entro 3 massimo 5/6 mesi indipendentemente dalla soluzione prescelta – e per quanto riguarda l’utilizzo dell’area – i pazienti affetti da TBC sono stati dimessi, e i posti letto sono stati momentaneamente messi a disposizione del DEA, previa adeguata sanificazione, spegnimento dell’impianto di areazione e sigillatura del medesimo».

Appiano ribadisce l’importanza del servizio « Il reparto per i pazienti affetti da TBC del San Luigi di Orbassano è una struttura di eccellenza a livello regionale e consente di sopperire all’attuale carenza di posti letto di isolamento nell’area geografica di Torino».